CategoriesEditoriale

Assonauto, già nel corso dello sorso anno, ha aperto dei tavoli di confronto in alcune aree italiane, per trovare una soluzione ad un problema che grava sulle aziende del nostro settore.

Le soluzioni che abbiamo ipotizzato dopo ampie discussioni , essendo non completamente aderenti alle normative nazionali, risultano difficilmente applicabili e pertanto si rende necessario un intervento diretto con il Legislatore, richiedendo una modifica alla normativa vigente sui bolli auto.

Stiamo predisponendo non soltanto una strategia , ma un vero e proprio percorso da seguire che possa sensibilizzare il legislatore a liberare le aziende del nostro comparto da questo problema sopratutto per gli anni futuri.

Il bollo auto essendo una tassa di possesso, deve seguire una logica che non contempla la detenzione provvisoria da parte degli operatori del settore che, in qualità di operatori professionali, devono poter avere diritto di sospenderla in ogni momento a prescindere dal mese di pagamento o se la tassa sia stata pagata dal precedente proprietario.

Nei prossimi giorni con una comunicazione specifica, presenteremo il piano d’azione , gli attori che verranno coinvolti e il supporto necessario per poter procedere con la richiesta in difesa delle nostre aziende.

Torneremo ad aggiornaVi quanto prima, essendo un elemento fondamentale poter rappresentare il maggior numero di Imprese Italiane, nell’attesa vi invitiamo a condividere con i vostri colleghi questa informazione, invitandoli ad iscriversi in Assonauto attraverso l’Adesione Gratuita.

 

 

1 Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *