CategoriesEditoriale

5 sono le prime regioni che hanno richiesto l’Apertura di un Tavoli di Lavoro, con l’obiettivo di trovare delle soluzioni ai problemi che incombono sui Rivenditori, in relazione alle tasse di possesso auto.

Con l’inizio del mese di Settembre Assonauto ha inviato delle richieste alle Regioni, con l’obiettivo di ricercare una soluzione alle diverse problematiche normative, che si celano nella gestione delle tasse di possesso per le auto acquistate da Rivenditori Professionisti.

Gli interventi da mettere in atto, interessando diverse aree tematiche, dovranno essere affrontati sia con gli interlocutori locali “Regioni” sia con gli interlocutori Istituzionali “Ministeri”, ricercando soluzioni definitive, una nuova normativa, sistemi digitali per la gestione.

Le prime regioni sulle quali Assonauto ha già iniziato l’attività sono:

  • CAMPANIA
  • CALABRIA
  • LIGURIA
  • PUGLIA
  • SICILIA

Gli interventi che Assonauto si pone come essenziali, seguono le  richieste pervenute dai Rivenditori sul Territorio.

Le attività iniziate con dei confronti locali, verranno via via trasmesse al legislatore, al quale si richiederà un intervento che possa estendersi all’intero territorio, apportando delle necessarie modifiche normative per risolvere le problematiche ad oggi esistenti.

Il primo risultato ottenuto nel mese di Agosto è stato in Regione Sicilia, ove la nostra delegazione Regionale ha ottenuto dall’ARS il blocco delle Cartelle Esattoriali,  relativi al mancato pagamento del bollo delle autovetture in giacenza presso rivenditori e concessionarie siciliane. 

 

Assonauto fornirà un costante aggiornamento sulle evoluzioni delle attività svolte.

Per inviare la tua richiesta di Iscrizione compila il form



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.